.
Annunci online

  lastanzadiguevarina3 [ ]
         

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

…verso un nuovo Volo…

…e sento che sei
dove non sei mai
Ora dormi in me
e so che non dovrei
dirti dove sei
E più in là
più in là
io lo so
tu mi fai…

 

(Verdena)

 

Dovrei passare tutta la vita

a pensare alle cose che ho,
Alle cose che vorrei,
Al modo di raggiungerle
E poi a come difenderle?
Ma io non so cosa avevo prima
E non so quello che ho adesso…

(Linea77)

 

STANZA DISORDINATA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel tempo dell'inganno

universale dire la verità

è un atto rivoluzionario.

(G. Orwell)

 

Libertà è partecipazione.

(G. Gaber)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il rito della democrazia è

Sempre emozionante, uno si

commuove nel vedere

centoventicinque milioni di

americani che in piena

libertà fanno regolarmente

la fila per scegliere il

nostro destino. (jena)

 


17 novembre 2004

ciao belli!


 


 


 


 


 


 


 

Ciao ragà, è arrivato il momento di lasciare Casacannocchio! Non mi sto ritirando prima del tempo, questo post avrei potuto scriverlo dopo le nove, ma il risultato sarebbe stato lo stesso, e poi non so se mi fosse stato possibile. Insomma, mi andava di salutarvi. Con Bombay non c’è lotta, e si merita di restare. E sono arrivata veramente moltomoltomolto più in là di quanto pensassi.

E’ una bella finale, con eCarta sarebbe ancora più avvincente, ma vabbè. Seguirò gli ultimi post con piacere, ‘sta Casacannocchio mi è piaciuta, e non mi perderò certo il finale.

Ringrazio gli amministratori e i miei coinquilini, m’avete fatto divertì!

E ringrazio pure chi mi ha sostenuto per farmi rimanere per praticamente un mese!

 

Un bacio,

guevarina3.

(ahhh... vi aspetto nel mio amato blogghettino, con la nuova tool! ;p)




permalink | inviato da il 17/11/2004 alle 13:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa



17 novembre 2004

Regali

Di regali ne ho ricevuti molti, ma quello che mi è piaciuto di più, come ho già detto, è stato un libro. Neruda, “Tu piccolo infinito, poesie per giovani innamorati”. Ed è stato meraviglioso sentirlo leggere da lui, inaspettatamente.

E anche se poi è andata come è andata non me lo dimenticherò mai.

 

Bene, visto che è il mio penultimo post a Casacannocchio, non mi dilungo in ulteriori racconti mielosi, posto solo una di quelle poesie.




permalink | inviato da il 17/11/2004 alle 13:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



16 novembre 2004

Protesta

India, Austria, Brasile, Spagna, Sud Corea, Germania, Cuba, Chiapas, Norvegia, Francia, Belgio, Sud Africa, e in tutte le citta’ d’Italia...

 

17 Novembre!

 

GIORNATA MONDIALE DI MOBILITAZIONE STUDENTESCA

 

-    Per l’abrogazione della riforma Moratti

-    per una scuola e una univeristà realmente alternative alla Moratti;

-    per una reale cittadinanza studentesca;

-    per la difesa e l’estensione dei diritti degli studenti;

-    per il diritto allo studio e l’accesso al sapere;

-    per una riforma degli organi collegiali che renda la scuola uno spazio democratico in cui studenti e docenti abbiano lo stesso peso

 

 

Civitavecchia aderisce!

 

Appuntamento alle ore 8,30

fuori al Liceo Classico P.A. Guglielmotti

 

(e mo vado, che devo andà nelle sezioni a fa le fotocopie del volantino, e poi al comitato studentesco! ciao belli...)




permalink | inviato da il 16/11/2004 alle 16:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa



15 novembre 2004

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori... (6)

Orsù, cara Pomata, se codesti sciagurati ci han lasciato, seguiamo insieme questo diversivo ardito, per rallegrar un poco il nostro cor ferito. Per risanare tutto questo male, andiamone alla ricerca nel nostro amato Cannocchiale…




permalink | inviato da il 15/11/2004 alle 19:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



15 novembre 2004

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori...

Cavalier Ago,

del nome vostro il ricordo mi giunge vago

non so se sia vero o falso ciò che state ad affermare

ma qui potete aver ristoro del  lungo vostro vagare.

Così nobil cavaliere nella mia locanda può restare,

il suo destriero nella stalla può portare

e affianco alla camera della regal Pomata riposare.




permalink | inviato da il 15/11/2004 alle 14:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa



14 novembre 2004

dalle mani e dall'anima

Se si teneva a mente che era tutto scaturito dalle mani e dall'anima di quell'uomo, senza mezzi tecnici, si comprendeva come gli uomini potrebbero essere altrettanto efficaci di Dio in altri campi oltre alla distruzione.

JEAN GIONO, L'uomo che piantava gli alberi





permalink | inviato da il 14/11/2004 alle 2:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa



14 novembre 2004

creatività

Se si teneva a mente che era tutto scaturito dalle mani e dall'anima di quell'uomo, senza mezzi tecnici, si comprendeva come gli uomini potrebbero essere altrettanto efficaci di Dio in altri campi oltre alla distruzione

.JEAN GIONO, L'uomo che piantava gli alberi







permalink | inviato da il 14/11/2004 alle 2:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



12 novembre 2004

Muore Arafat, non il suo sogno.

A Civitavecchia due giornate di lutto cittadino, per ricordare il nostro concittadino onorario Yasser Arafat.




permalink | inviato da il 12/11/2004 alle 12:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa



12 novembre 2004

Il mito di Danae

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nell’opera di un pittore dedito, come Klimt, alla celebrazione della donna e dell’eros attraverso l’uso privilegiato di un colore altamente simbolico quale l’oro, non poteva mancare la raffigurazione del mito di Danae. Danae era l’unica figlia di Acrisio, re di Argo. L’oracolo di Delfi predisse al re che il figlio di Danae gli sarebbe stato fatale. Acrisio fece quindi costruire nel cortile del suo palazzo una stanza di bronzo sotterranea nella quale rinchiuse Danae, con una nutrice, affinché non potesse generare. Ma fu lo stesso re degli dèi che desiderò la ragazza. Sotto forma di pioggia d’oro, Zeus penetrò attraverso il tetto nella stanza sotterranea, e fecondò Danae. La tomba divenne camera nuziale e dall’unione nacque Perseo. Klimt affronta il soggetto, dai precedenti celebri, in maniera assai diversa: la sua Danae non è una giovane donna consapevole e partecipe del miracoloso evento, ma una fanciulla persa nel sonno e nella dimensione onirica, totalmente dimentica di sé. Ogni aspetto narrativo è assente e nella posizione fetale e nei tratti infantili della ragazza circola un erotismo dimentico e inconscio.




permalink | inviato da il 12/11/2004 alle 12:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



11 novembre 2004

Post comune (mezzo gaudio)

Lontano, davvero troppo lontano, inimmaginabile al momento. A volte mi capita di darmi obiettivi che sembrano irraggiungibili, ma con una velocità irreale mi accorgo di averli raggiunti. E così probabilmente in molto meno di quanto creda mi ritroverò davanti a quel gintonic; per il momento, però, cerco di assaporare fino in fondo tutti quelli che mi capiteranno davanti in questa strana strada…

 

...

 

Il post completo:

::::::::::::::Dalla dodicesima prova....::::::::::::
L'Amministrazione si comlimenta!

Seguendo questo ordine
Ananasso -> Omnibus -> Bombay -> Vetro -> Guevarina3
organizzatevi aggiungendo una frase a testa per un elaborato che faccia invidia ai peggiori scrittori blogghettari.

Un giorno credi di essere giusto e di essere un grande uomo, il giorno dopo ti svegli e devi iniziare da un blog...
Detto tra noi, sono solo un brigante, non un Re, sono uno che vende sogni alla gente, fa promesse che mai potrà... mantenere. Favole si, ne ho contate ma tante, tante sai. Ho un progetto in mente, un parco in ogni città. Quanto spazio verde, la vita per voi cambierà...
Ma forse è per me che deve cambiare..E’ credersi grandi nel proprio spazio. Il verde intorno stona con i toni cupi. E’ la pace interiore che precede le altre. E’ il sentire uno scopo, è sentirsi vivi. E’ credere nella propria favola. E’ crearne un progetto. Di uomo, di donna, di semplice  creatura…
Già di semplice creatura, una creaturina, un pupo. Guardando al futuro non riesco proprio a immaginarmi padre, no. Ma attorniato da nipotini, quello sì. Adoro quelle piccole creaturine. E tra qualche anno già mi vedo in vacanza per una settimana a Parigi con due di quei meravigliosi scriccioletti. Seduti a un tavolino di un bar di Montmartre, loro che succhiano avidamente i loro frullati di frutta e io che mi sbevacchio un buon gintonic.
Poi tutti e tre ai giardini delle Tuileries ad assaporarne i colori, i profumi e l'ordine che si amalgama fino a fondersi in quello che ogni vecchietto avrebbe il diritto di conquistarsi interiormente dopo una vita, osservando i suoi nipotini giocare a fare capriole sull'erba, a rincorrersi fino a stremarsi. Quell'ordine che in me che non mi vedo padre, oggi è un traguardo ancora lontano.
Lontano, davvero troppo lontano, inimmaginabile al momento. A volte mi capita di darmi obiettivi che sembrano irraggiungibili, ma con una velocità irreale mi accorgo di averli raggiunti. E così probabilmente in molto meno di quanto creda mi ritroverò davanti a quel gintonic; per il momento, però, cerco di assaporare fino in fondo tutti quelli che mi capiteranno davanti in questa strana strada…




permalink | inviato da il 11/11/2004 alle 17:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


sfoglia     ottobre   <<  1 | 2 | 3  >>  
 


Ultime cose
Il mio profilo



guevarina3

I MIEI COINQUILINI:
ananasso
cicaletta
vetro
eCarta
frammenti
aotearoa
arwen
sisifo
angioletto
bombay
ottovolanteliala
omnibus
cicalone
trentanni

CASA_CANNOCCHIO


Blog letto 33476 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom